Fa caldo… Arriva la Sudamina

Talco Liquido Atonderma

L’estate è arrivata già da un pò, con temperature elevate e caldo afoso, africano… Un clima al quale non ci abituiamo mai, nonostante ormai da qualche anno tutti noi viviamo i mesi estivi sopportando calure sahariane. Negli anziani e nei bambini, specie i più piccoli, si manifestano anche fastidi e malesseri di vario genere, fra questi la sudamina.

La sudamina è una reazione della pelle che, a causa dell’eccessivo calore, non riesce a traspirare correttamente. È uno sfogo dell’epidermide che colpisce i bambini soprattutto d’estate.

Si tratta dunque di un’irritazione dovuta a un ristagno del sudore sulla superficie cutanea e, nelle forme più importanti, può anche provocare prurito.

COME SI MANIFESTA LA SUDAMINA

La sudamina colpisce soprattutto le zone meno ventilate del corpo come il collo, la nuca, l’inguine, le ascelle e le pieghe degli arti.

È più diffusa nei bambini, perché gli adulti hanno una migliore capacità di termoregolazione e quando sentono di avere caldo si scoprono. I bambini invece, soprattutto i neonati, non possono svestirsi da soli se sentono caldo: in più, la loro superficie del corpo è ridotta ed espelle a fatica il calore.

SUDAMINA COME RICONOSCERLA

La pelle colpita dalla sudamina si presenta arrossata e ruvida, sembra quasi una grattugia. Sull’epidermide ci sono microvescicole con bollicine all’apice, leggermente rilevate, localizzate soprattutto nelle zone dove il bambino suda di più.

Non si tratta di una patologia grave, ma di un disturbo fastidioso che si presenta soprattutto in estate, ma non solo: può comparire anche d’inverno se il piccolo vive in ambienti molto caldi o umid.

Per quanto riguarda la durata«L’irritazione continua finché che non si correggono le situazioni ambientali che la provocano. In linea generale, comunque, se trattata bene si risolve in circa 48 ore».

SUDAMINA TRATTAMENTO
Per combattere la sudamina si possono adottare alcuni rimedi naturali, utili per raffreddare i bambini:

  • Svestiteli, se occorre togliendogli anche il pannolino. Se dovete uscire, vestiteli nel modo più leggero possibile, con indumenti morbidi di cotone, non troppo a contatto con la pelle
  • Non indossate tessuti ruvidi e sintetici quando li tenete in braccio. Sempre meglio optare per capi di cotone
  • In casa mantenete un ambiente asciutto: non bisogna avere paura di usare il condizionatore, ma non è il caso di vivere in una ghiacciaia. Basta impostare la modalità deumidificazione per avere un ambiente confortevole, oppure usare un ventilatore (senza dirigerlo direttamente sul bambino)
  • Spostate il bambino in un ambiente fresco, evitando assolutamente di portarlo al mare nelle ore più calde della giornata
  • Tagliate le unghie al bambino, eviterete che si graffi e che si sovrainfetti grattandosi
  • Fategli un bagnetto rinfrescante, anche più volte al giorno con acqua tiepida a cui aggiungere un cucchiaio di amido di riso, che ha un’azione assorbente. La pelle va asciugata con un asciugamano morbido, tamponando
  • Applicate dopo il bagnetto il Talco Liquido, morbida pasta che lascia la pelle asciutta e morbida, permette una normale traspirazione ed elimina prurito e rossore

Per prevenire arrossamenti ed irritazioni, il Talco Liquido sostituisce egregiamente il talco in polvere, non più utilizzato per il rischio di inalazione delle polveri da parte del bambino.

E’ ideale anche per asciugare la pelle e togliere il prurito nelle varicelle.

 

COME PREVENIRE LA SUDAMINA
Verificate sempre che il bambino sia idratato, non solo osservando la pelle, ma anche facendogli bere latte o l’acqua, in modo da essere sicuri che assuma un apporto di liquidi congruo a un’idratazione adeguata. Controllare la temperatura, assicurandosi che sia fresco, toccandogli la nuca, la fronte e il collo.

http://www.atonderma.com/shop/baby-care/talco-liquido/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *